Manca davvero poco alla fine di questo primo Split di stagione e ben cinque team sono racchiusi in una sola vittoria che separa i primi due posti (GMB e SK) dai tre inseguitori (FNT, ALL e ROC).
Con il gap così serrato la competizione non può che farsi incandescente, quindi non perdiamo altro tempo e vediamo quali sorprese ci riserva questa prima giornata del Week 10 EU!

MIL vs CW

Se i MIL piangono i CW non ridono di certo.
Dopo una nona settimana disastrosa per entrambi, questi team cercano un’occasione di riscatto per risalire velocemente la classifica in previsione dell’ultimo e titanico SuperWeek 11, dove con 4 match ancora da giocare tutto è possibile.

MIL

Supp: Jree -> Karma
AdC: Creaton -> Caitlyn
Mid: Kerp -> Ziggs
Jung: Kottenx -> Kha’Zix
Top: Kev1n -> Shyvana

CW

Supp: Unlimited -> Leona
AdC: FORG1VEN -> Lucian
Mid: cowTard -> Yasuo
Jung: Amazing -> Evelynn
Top: YoungBuck -> Gragas

Recap

E’ Ziggs ad assicurare il first blood per i Millennium con un flash Q perfettamente calcolato durante un early invade malamente gestito dagl avversari, che gli permette di acquisire una leggera lead e di rubare il primo redbuff ai CW.
Kha’zix tuttavvia non riesce a sfruttare questo vantaggio nei confronti della Evelynn nemica e presto è lei a dominare la jungla, sfruttando ogni angolo della mappa non pinkato per creare il panico nelle loro fila.
I MIL presto si trovano a corto di map control e finiscono col concedere il primo ed unico baron del match agli avversari, arrivando troppo tardi per contestarlo.
Ai Wolves non resta che ingaggiare forti del proprio Nashor’s buff e pushare mid verso la vittoria dopo aver ottenuto un meritato ACE.

VOTI

MIL -> 5.5, Ancora una sconfitta per l’unico team definitivamente fuori dai giochi, nonostante la prestazione sia stata quasi accettabile.
CW -> 8.5, Ottimo utilizzo delle sinergie all’interno del team e grandi capacità di coordinazione mostrate quest’oggi, ben fatto.

Player up -> Amazing, è lui a carriare il team durante l’early game, eseguendo towerdive perfetti e inaspettati.
Player down -> Kottenx, troppo spesso questo spot appartiene al jungler dei Millenium, sembra che il sostituto di Araneae non voglia far sfigurare il suo predecessore…

SK vs GMB

Sono 2 i team che guidano la classifica degli LCS europei: SK e GMB, che oggi si sfidano per decidere chi meriti la prima posizione.
Non è da dimenticare che altri 3 team inseguono col fiato sul collo questi due colossi a solo 1 vittoria di distanza, in una gara ancora tutta da decidere.

SK

Supp: nRated -> Vel’Koz
AdC: CandyPanda -> Jynx
Mid: Jesiz -> LeBlanc
Jung: Scenskeren -> Fiddlestick
Top: fredy122 -> Renekton

GMB

Supp: EDward -> Thresh
AdC: Genja -> Lucian
Mid: Alex ich -> Orianna
Jung: Diamond -> Xin Zhao
Top: Darien -> Aatrox

Recap

E’ la botlane dei GMB a guidare l’assalto, sfruttando la mancanza di mobility della coppia Jynx/Vel’Koz per conquistare le prime 2 kills della partita, ma quando il Fiddle nemico raggiunge il 6 sono gli SK a portarsi in vantaggio, dimostrando le potenzialità offensive della loro team comp. con buoni engage isolati.
Nonostante tutto la capacità dei Gambit di garantirsi obbiettivi e mapcontrol permette loro di ritrovarsi nuovamente in testa dopo pochi minuti grazie ad una migliore e più ampia visione di gioco.
Gli SK non demordono e cercano di ingaggiare diversi tf dai risultati deludenti, soprattutto a causa di un Fiddlestick che non riesce a dimostrarsi incisivo come nell’early game, counterato dal buon positioning degli avversari e privo di Zhonia sino al minuto 26.
Ma un singolo item non basta a tornare in partita e i Gambit non concedono nessuna opportunità di comeback, vincendo l’ennesimo teamfight al 34esimo e conquistando una vittoria importante che li vede da soli al comando della classifica.

VOTI

SK -> 5, La loro team comp. era molto incentrata sui tf e il fatto che non ne abbiano vinto uno la dice lunga.
GMB -> 9, Non sono nuovi alle sorprese ma stavolta si limitano a ribadire un concetto importante, sono qui per vincere.

Player up -> EDward, forse converrebbe bannare Thresh quando c’è lui nei paraggi.
Player down -> Scenskeren, non credo abbia capito come vada giocato Fiddlstick, magari deve fare ancora un po’ di pratica.

ROC vs ALL

Quando due team con lo stesso score si sfidano lo spettacolo è asscurato, specialmente visto che i Roccat sono 2 a 1 nei confronti diretti contro gli ex-EG e un’altra vittoria gli garantirebbe una posizione di vantaggio nel caso si ritrovassero con lo stesso punteggio alla fine di questo Season Split.

ROC

Supp: VandeR -> Karma
AdC: Celaver -> Jynx
Mid: Overpow -> Ryze
Jung: Jankos -> Kha’Zix
Top: Xaxus -> Trundle

ALL

Supp: Nyph -> Thresh
AdC: Tabzz -> Lucian
Mid: Froggen -> Nidalee
Jung: Shook -> Evelynn
Top: Wickd -> Shyvana

Recap

Il match parte stranamente in sordina, con le prime kill che si vedono solo a partire dal nono minuto mentre i contendenti si limitano a studiarsi l’un l’altro nel tentativo di scorgere un punto debole da poter attaccare.
Sono gli Alliance a capire per primi come andare in vantaggio, assicurandosi tutti i primi 5 draghi ed accumulando lead senza che il kill score si scomodi troppo a dichiarare un vincitore.
Ben presto cominciano a macinare torri e mapcontrol costringendo gli avversari in base, negando loro il potenziale del doppio teleport e garantendosi un primo Baron incontestato.
I ROC però dimostrano di non aver perso le speranze ed oppongono una strenua resistenza, dando per un attimo l’impressione di poter addirittura vincere questo game.
Purtroppo per loro anche il secondo Nashor viene conquistato dagli avversari e sono costretti a cedere una vittoria che garantisce agli Alliance la prima enplain personale della stagione, con 7 vittorie consecutive!

VOTI

ROC -> 7 Partitia discreta, ma la loro incapacità di prendere decisioni nell’early game è costata loro lo scontro.
ALL -> 9 Si dimostrano all’altezza dei migliori team EU e non solo, muovendosi con esperienza in tutte le fasi del gioco e concedendo poco niente durante il game.

Player up -> Nyph, gioca un match discreto nelle prime fasi, poi si riscalda e stupisce con un paio di azioni degne dei migliori Thresh.
Player down -> Jankos, rimango dell’opinione che un champion come kha’Zix dovrebbe seminare il panico sin dall’inizio, così non è stato.

SHC vs FNT

A chiudere la serata abbiamo un altro scontro decisivo in chiave classifica, con i Fnatic ancora in piena corsa
per una prima posizione tutt’altro che irraggiungibile mentre gli SHC tentano di farsi trainare fuori dalla penultima posizione dal loro nuovo Midlaner, che ha gia fatto tremare di paura i team avversari.

SHC

Supp: Migxa -> Sona
AdC: Mr RalleZ -> Lucian
Mid: SELFIE -> LeBlanc
Jung: Impaler -> Kha’Zix
Top: Mimer -> Shyvana

FNC

Supp: YellOwStaR -> Karma
AdC: Rekkles -> Jynx
Mid: xPeke -> Gragas
Jung: Cyanide -> Elise
Top: sOAZ -> Renekton

Recap

Gli FNC dimostrano di temere parecchio SELFIE ed eseguono diversi switch nel tentativo di tenere il loro Gragas al sicuro da quella bestia affamata di kills che è LeBlanc.
Il piano funziona parzialmente, costringendo entrambi i midlaner a perdere parecchio farm e rallentanto il loro early game insieme a quello delle botlane, che vengono strapazzate da una parte all’altra della mappa inutilmente.
Presto i Fnatic decidono di passare all’offensiva, incominciando una serie di ottime rotation a cui ormai siamo abituati e conquistando qualche kill bonus sfruttando i problemi di coordinazione degli avversari.
La risposta dei Supa arriva quando la situazione sembra ormai disperata, con 9 torri distrutte e 14 k gold di distanza.
Nonostante in un primo momento riescano a respingere gli avversari dalla base sono costretti a lasciar loro il Baron per difendere un nexus scoperto dall’assalto dei superminions.
Ai Fnatic non resta che marciare trionfalmente verso la loro base e finire in bellezza un game da manuale.

VOTI

SHC -> 5, Ci avevano regalato qualche speranza nelle scorse partite ma oggi sono andati completamente in confusione.
FNC -> 9, Giocano un po’ con l’avversario, poi infilano una serie di attacchi perfetti che li portano rapidamente in vantaggio, dimostrando quel tipo di skills a cui ci avevano abituati la scorsa season.

Player up -> Rekkles, gioca un’ottima botlane e piazza moltissimi skillshot determinanti nei tf.
Player down -> SELFIE, la sua partita si può definire come un tentativo costante e mai realizzato di portare a casa una kill, mi ha un po’ deluso.

Anche per stasera è tutto, ci leggiamo domani per la seconda giornata di questo Week 10 degli LCS europei.
Non mancate di lasciarmi il vostro feedback e i vostri suggerimenti per migliorare questa rubrica, commentando qua sotto o direttamente su facebook, grazie a tutti
Meatball
Manca davvero poco alla fine di questo primo Split di stagione e ben cinque team sono racchiusi in una sola vittoria che separa i primi due posti (GMB e SK) dai tre inseguitori (FNT, ALL e ROC).
Con il gap così serrato la competizione non può che farsi incandescente, quindi non perdiamo altro tempo e vediamo quali sorprese ci riserva questa prima giornata del Week 10 EU!

MIL vs CW

Se i MIL piangono i CW non ridono di certo.
Dopo una nona settimana disastrosa per entrambi, questi team cercano un’occasione di riscatto per risalire velocemente la classifica in previsione dell’ultimo e titanico SuperWeek 11, dove con 4 match ancora da giocare tutto è possibile.

MIL

Supp: Jree -> Karma
AdC: Creaton -> Caitlyn
Mid: Kerp -> Ziggs
Jung: Kottenx -> Kha’Zix
Top: Kev1n -> Shyvana

CW

Supp: Unlimited -> Leona
AdC: FORG1VEN -> Lucian
Mid: cowTard -> Yasuo
Jung: Amazing -> Evelynn
Top: YoungBuck -> Gragas

Recap

E’ Ziggs ad assicurare il first blood per i Millennium con un flash Q perfettamente calcolato durante un early invade malamente gestito dagl avversari, che gli permette di acquisire una leggera lead e di rubare il primo redbuff ai CW.
Kha’zix tuttavvia non riesce a sfruttare questo vantaggio nei confronti della Evelynn nemica e presto è lei a dominare la jungla, sfruttando ogni angolo della mappa non pinkato per creare il panico nelle loro fila.
I MIL presto si trovano a corto di map control e finiscono col concedere il primo ed unico baron del match agli avversari, arrivando troppo tardi per contestarlo.
Ai Wolves non resta che ingaggiare forti del proprio Nashor’s buff e pushare mid verso la vittoria dopo aver ottenuto un meritato ACE.

VOTI

MIL -> 5.5, Ancora una sconfitta per l’unico team definitivamente fuori dai giochi, nonostante la prestazione sia stata quasi accettabile.
CW -> 8.5, Ottimo utilizzo delle sinergie all’interno del team e grandi capacità di coordinazione mostrate quest’oggi, ben fatto.

Player up -> Amazing, è lui a carriare il team durante l’early game, eseguendo towerdive perfetti e inaspettati.
Player down -> Kottenx, troppo spesso questo spot appartiene al jungler dei Millenium, sembra che il sostituto di Araneae non voglia far sfigurare il suo predecessore…

SK vs GMB

Sono 2 i team che guidano la classifica degli LCS europei: SK e GMB, che oggi si sfidano per decidere chi meriti la prima posizione.
Non è da dimenticare che altri 3 team inseguono col fiato sul collo questi due colossi a solo 1 vittoria di distanza, in una gara ancora tutta da decidere.

SK

Supp: nRated -> Vel’Koz
AdC: CandyPanda -> Jynx
Mid: Jesiz -> LeBlanc
Jung: Scenskeren -> Fiddlestick
Top: fredy122 -> Renekton

GMB

Supp: EDward -> Thresh
AdC: Genja -> Lucian
Mid: Alex ich -> Orianna
Jung: Diamond -> Xin Zhao
Top: Darien -> Aatrox

Recap

E’ la botlane dei GMB a guidare l’assalto, sfruttando la mancanza di mobility della coppia Jynx/Vel’Koz per conquistare le prime 2 kills della partita, ma quando il Fiddle nemico raggiunge il 6 sono gli SK a portarsi in vantaggio, dimostrando le potenzialità offensive della loro team comp. con buoni engage isolati.
Nonostante tutto la capacità dei Gambit di garantirsi obbiettivi e mapcontrol permette loro di ritrovarsi nuovamente in testa dopo pochi minuti grazie ad una migliore e più ampia visione di gioco.
Gli SK non demordono e cercano di ingaggiare diversi tf dai risultati deludenti, soprattutto a causa di un Fiddlestick che non riesce a dimostrarsi incisivo come nell’early game, counterato dal buon positioning degli avversari e privo di Zhonia sino al minuto 26.
Ma un singolo item non basta a tornare in partita e i Gambit non concedono nessuna opportunità di comeback, vincendo l’ennesimo teamfight al 34esimo e conquistando una vittoria importante che li vede da soli al comando della classifica.

VOTI

SK -> 5, La loro team comp. era molto incentrata sui tf e il fatto che non ne abbiano vinto uno la dice lunga.
GMB -> 9, Non sono nuovi alle sorprese ma stavolta si limitano a ribadire un concetto importante, sono qui per vincere.

Player up -> EDward, forse converrebbe bannare Thresh quando c’è lui nei paraggi.
Player down -> Scenskeren, non credo abbia capito come vada giocato Fiddlstick, magari deve fare ancora un po’ di pratica.

ROC vs ALL

Quando due team con lo stesso score si sfidano lo spettacolo è asscurato, specialmente visto che i Roccat sono 2 a 1 nei confronti diretti contro gli ex-EG e un’altra vittoria gli garantirebbe una posizione di vantaggio nel caso si ritrovassero con lo stesso punteggio alla fine di questo Season Split.

ROC

Supp: VandeR -> Karma
AdC: Celaver -> Jynx
Mid: Overpow -> Ryze
Jung: Jankos -> Kha’Zix
Top: Xaxus -> Trundle

ALL

Supp: Nyph -> Thresh
AdC: Tabzz -> Lucian
Mid: Froggen -> Nidalee
Jung: Shook -> Evelynn
Top: Wickd -> Shyvana

Recap

Il match parte stranamente in sordina, con le prime kill che si vedono solo a partire dal nono minuto mentre i contendenti si limitano a studiarsi l’un l’altro nel tentativo di scorgere un punto debole da poter attaccare.
Sono gli Alliance a capire per primi come andare in vantaggio, assicurandosi tutti i primi 5 draghi ed accumulando lead senza che il kill score si scomodi troppo a dichiarare un vincitore.
Ben presto cominciano a macinare torri e mapcontrol costringendo gli avversari in base, negando loro il potenziale del doppio teleport e garantendosi un primo Baron incontestato.
I ROC però dimostrano di non aver perso le speranze ed oppongono una strenua resistenza, dando per un attimo l’impressione di poter addirittura vincere questo game.
Purtroppo per loro anche il secondo Nashor viene conquistato dagli avversari e sono costretti a cedere una vittoria che garantisce agli Alliance la prima enplain personale della stagione, con 7 vittorie consecutive!

VOTI

ROC -> 7 Partitia discreta, ma la loro incapacità di prendere decisioni nell’early game è costata loro lo scontro.
ALL -> 9 Si dimostrano all’altezza dei migliori team EU e non solo, muovendosi con esperienza in tutte le fasi del gioco e concedendo poco niente durante il game.

Player up -> Nyph, gioca un match discreto nelle prime fasi, poi si riscalda e stupisce con un paio di azioni degne dei migliori Thresh.
Player down -> Jankos, rimango dell’opinione che un champion come kha’Zix dovrebbe seminare il panico sin dall’inizio, così non è stato.

SHC vs FNT

A chiudere la serata abbiamo un altro scontro decisivo in chiave classifica, con i Fnatic ancora in piena corsa
per una prima posizione tutt’altro che irraggiungibile mentre gli SHC tentano di farsi trainare fuori dalla penultima posizione dal loro nuovo Midlaner, che ha gia fatto tremare di paura i team avversari.

SHC

Supp: Migxa -> Sona
AdC: Mr RalleZ -> Lucian
Mid: SELFIE -> LeBlanc
Jung: Impaler -> Kha’Zix
Top: Mimer -> Shyvana

FNC

Supp: YellOwStaR -> Karma
AdC: Rekkles -> Jynx
Mid: xPeke -> Gragas
Jung: Cyanide -> Elise
Top: sOAZ -> Renekton

Recap

Gli FNC dimostrano di temere parecchio SELFIE ed eseguono diversi switch nel tentativo di tenere il loro Gragas al sicuro da quella bestia affamata di kills che è LeBlanc.
Il piano funziona parzialmente, costringendo entrambi i midlaner a perdere parecchio farm e rallentanto il loro early game insieme a quello delle botlane, che vengono strapazzate da una parte all’altra della mappa inutilmente.
Presto i Fnatic decidono di passare all’offensiva, incominciando una serie di ottime rotation a cui ormai siamo abituati e conquistando qualche kill bonus sfruttando i problemi di coordinazione degli avversari.
La risposta dei Supa arriva quando la situazione sembra ormai disperata, con 9 torri distrutte e 14 k gold di distanza.
Nonostante in un primo momento riescano a respingere gli avversari dalla base sono costretti a lasciar loro il Baron per difendere un nexus scoperto dall’assalto dei superminions.
Ai Fnatic non resta che marciare trionfalmente verso la loro base e finire in bellezza un game da manuale.

VOTI

SHC -> 5, Ci avevano regalato qualche speranza nelle scorse partite ma oggi sono andati completamente in confusione.
FNC -> 9, Giocano un po’ con l’avversario, poi infilano una serie di attacchi perfetti che li portano rapidamente in vantaggio, dimostrando quel tipo di skills a cui ci avevano abituati la scorsa season.

Player up -> Rekkles, gioca un’ottima botlane e piazza moltissimi skillshot determinanti nei tf.
Player down -> SELFIE, la sua partita si può definire come un tentativo costante e mai realizzato di portare a casa una kill, mi ha un po’ deluso.

Anche per stasera è tutto, ci leggiamo domani per la seconda giornata di questo Week 10 degli LCS europei.
Non mancate di lasciarmi il vostro feedback e i vostri suggerimenti per migliorare questa rubrica, commentando qua sotto o direttamente su facebook, grazie a tutti
Meatball