League of Legends - News

Carmac sembra pensarla così, oltre le altre aziende che hanno investito soldi in e-sport.

Questo sembra essere la controversia tra i vari giocatori di MOBA / RTS, ma abbastanza spesso vediamo porsi la stessa domanda da gente che ufficialmente lavora o gestisce l’e-sport. Carmac che gestisce l’Intel Extreme Masters sembra avere diverse opinioni al contrario di personaggi famosi dell’esports come TobiWan o la maggior parte degli Evilgenius.

“So much so that people think that League of Legends wouldn’t have made it as an esports game without it. Well that thought is a big load of crap.”

Sono le parole di Carmac quando afferma la sua opinione sulla questione.  Alcuni potrebbero sostenere che la spesa ridicola della Riot, aiuti sicuramente artificialmente a rafforzare la scena, Carmac spiega di seguito meglio la sua opinione.

Uno dei più grandi punti che sostiene è che la Riot è riuscita ad esporre al casual player il mondo dell’esports, e quindi essenzialmente ha reso molto piu’ attraente per chi crea e gestisce tornei competitivi scegliere League of Legends come gioco.

“I would wager that League of Legends would still be in the major tournaments without Riot’s lavish spending.”

Carmac passa poi a spiegare come una componente molto importante per il successo della Riot è che ha portato il giocatore medio ad essere occupato quando non c’è niente da fare in League of Legends  o semplicemente quando non hanno voglia di giocare al momento. Quindi si sono formate  Star, e piu’ incentivi sono fatti per investire tempo e denaro nel gioco che i players amano.

Tuttavia, non tutto ciò che aveva da dire Carmac erano lodi su come la Riot stia gestendo il fenomeno e-sport.  Egli afferma più di una volta in un articolo, che la Riot spenda piu’ di quello che dovrebbe spendere, e probabilmente non ha l’esperienza per farlo funzionare senza intoppi come molti vorrebbero.  Anche se con il fenomenale tasso di crescita di una compagnia cosi giovane, la maggior parte delle aziende che hanno investito in LoL sembrano essere d’accordo del loro successo ma gli piacerebbe che gli eventi live in diretta abbiamo lo stesso successo delle MLG, IEM e Dreamhack.

Quando si arriva veramente al nocciolo della questione, League of Legends è un successo per l’e-sport perché la Riot trova il modo di offrire tutti i suoi giocatori ad un pubblico piuttosto che solo una piccola parte di  esso.  Senza dubbio c’è un cap di skill nelle meccaniche di gioco in confronto ai suoi competitor, ma è piu’ come il gioco è presentato che come è giocato. Per chiudere questo articolo, un quote da parte di Carmac:

“Games are picked for major events on the basis of logical, rational reasons more so than sentiment or individual preference. No game has an irrevocable, divine right to be featured on the center stage just because its gameplay is vastly superior to everything else and its community are the chosen people.”

E voi cosa ne pensate?

Source: Carmac’s World

Carlo “Armisael” Pezzuto