Un saluto a tutti voi, o miei venticinque lettori.

Inaspettatamente è stata annunciata la nuova patch! Andiamo a vederla insieme.

Stranamente, dopo tante patch in cui i cambiamenti non si sono fatti molto sentire, forse stavolta il gioco cambierà almeno leggermente! 

Innanzitutto partiamo dalle skin annunciate: Rumble spazzino, Malzahar senza veli e Vampira Evelynn… ma quando faranno una skin per Ryze? O per i tanti champion che non ne ricevono da tempo, come Annie, Katarina e il simpatico Amumu?

Prima di parlare delle modifiche “regolistiche”, apro una parentesi sugli ultimi tornei: sono infatti finiti i Playoffs Euramericani dopo l’epica finale Curse – Evil Geniuses con la vittoria dei Curse, dopo una lotta di farm all’ultimo creep tra Cop e Yellowpete. Inutile dire che prevediamo che dopo questa bruttissima prestazione, nuovamente un peso morto nel team, Froggen sarà kickato dagli EG. Decisivo, per la finalissima, è stato un teamfight al Baron, seguito ad un magistrale Smite da parte di Saintvicious, che è stato anche premiato come il giocatore col miglior carattere di tutto il torneo. 

Il primo cambiamento di cui parleremo è quello che influisce di meno sul gioco: nerfano il danno base della Q di Karma. Spero che il champ ne esca almeno un po’ ridimensionato, anche se non credo basti questo. Insomma, abbiamo visto come domina la Mid Lane sempre e comunque, indipendentemente dagli avversari che si trova contro. Permaban nelle ultime quattro settimane degli LCS e per tutti i Playoffs, mai visto niente di simile… e la Riot per tutta risposta abbassa di tre il danno base lasciando inalterato il rateo? Dai, siamo seri… Sono ormai dei mesi che siamo costretti a pickare Heimerdinger quando ce la vediamo contro, per poter contenere, senza riuscirci, la sua presenza sia in lane che nei teamfights. 

Con altrettanta tristezza, inoltre, saluto un champion che ormai non solo non è viabile, ma neanche più giocabile: Twisted Fate. Dopo il nerf al range del Gate, e le carte che si alternano in modo casuale, ora anche la E è stata depotenziata. Non darà più danno bonus ogni quattro attacchi ma ogni quindici.

Passando alle note positive, invece, tenetevi forte… Elise torna viabile! Era ora! Non è mai stata considerata dalla sua uscita ad oggi, e quando capitava che qualcuno la volesse giocare veniva prontamente bollato come troll dai compagni mentre gli avversari sorridevano felici di giocare una partita in sei contro quattro.

Per tutti gli amanti dell’ARAM, invece, buone notizie. Finalmente il costo dell’Elixir of Fortitude è sceso sotto i 1500 gold, e ora sarà nuovamente uno start viabile ad inizio partita!

Tra gli oggetti nerfati invece vediamo l’Eleisia’s Miracle (era ora, lo buildava chiunque, anche gli adcarry) e l’Ohmwrecker: finalmente in Riot hanno capito che con quel coso le torri non avrebbero più avuto senso di esistere.

Beh… non vi sembra un po’ poco, come patch, per un incipit tanto felice? Infatti ho tenuto quello che secondo me è il pezzo forte per il finale. Finalmente buffano i miei due champion preferiti, Teemo e Lux!

Per il simpatico e coccoloso yordle è aumenta la durata del blind, e soprattutto da oggi farà fallire anche spell e skillshot! Non male! Ci voleva proprio un miglioramento! Inoltre la W darà più movespeed, utile contro tutti i CTG presenti oggigiorno. Ed inoltre ora nè lui, nè i funghi saranno più individuabili con pink wards ed oracle! Finalmente alla Riot hanno capito che non ha senso che una pozione possa far vedere un assassino nascosto tra le fronde, o le trappole che lui sa piazzare con estrema abilità.

La nostra maghetta preferita, invece, avrà solamente un aumentato range alla ultimate e un cooldown ridotto a 20 secondi. Poca roba, ma ci accontenteremo, non vedo l’ora di usarla di nuovo.

Certo che anche voi adorerete questa patch come l’adorerò io, vi porgo i miei saluti. Alla prossima.

Davide “Tuo Padre” Basilico

P.S.: Gli universi paralleli non sempre sono granchè… che dite, ringraziamo di essere nel nostro?