Squadra – SKTelecom T1

Regione – Korea

Posizione – AD Carry

Campioni preferitii – Kalista, Corki, Vayne, Lucian

Pur essendo il miglior giocatore della coda in singolo in Corea, Jun-sik “Bang” Bae non si aspettava di ottenere così tanto a livello competitivo, soprattutto dopo due periodi di insuccessi con i NaJin White Shield e gli Xenics Blast a inizio carriera. Il suo gioco, pur essendo costante, non ha mai avuto l’impatto dei carry famosi come Seung-bin “Imp” Gu. Quando si è unito ai SKTelecom T1, la sua carriera è diventata interessante.

Nessun discorso su Bang è completo, se non si parla del suo fedele supporto Wolf Lee, e non a caso. Invece di tappare le falle del gioco di Bang (che esistono), Wolf ha dimostrato al mondo che la corsia inferiore vale più della somma delle sue parti. Per capire come Wolf abbia sbloccato il mostruoso AD Carry di Bang, dobbiamo esaminare lo stile della coppia.

Bang gioca d’istinto, più di altri AD Carry professionali, affidandosi alla sua mobilità e alle sue reazioni rapide, invece che al gioco di posizione. Il suo stile di gioco indisciplinato sembra stridere con la precisione metodica degli SKT, ma Bang non è fuori controllo come potrebbe sembrare dai suoi video.

Con Wolf che lo aiuta, ogni singolo rischio dei suoi scontri a squadre ad alta velocità è già previsto. Bang ha così tanta sinergia con Wolf che è in grado di tenere una ricarica importante, come Valchiria di Corky, per tutto il tempo che serve, palleggiando i momenti morti con gli incantesimi difensivi di Wolf.

Non è certo la star degli SKT, ma sarebbe sciocco dire che Bang gioca un ruolo secondario accanto all’asso della corsia centrale, Faker. È stato più volte il carry designato degli SKT, tanto che ha salvato la squadra dall’eliminazione nei playoff, contro i CJ Entus, in un memorabile game 4 in primavera.

Bang ha trascorso l’anno maturando nella sua posizione nella squadra e non sembra intenzionato a fermarsi. Con uno dei supporti migliori del mondo, Bang potrebbe continuare a superare i suoi limiti ai mondiali.