Le sorti della battaglia stanno per cambiare. Con incessanti aggressione e protetta dalla luce lunare, Diana, Scorn of the Moon, tiene a bada ed insegue i suoi avversari attraverso il campo di battaglia privandoli del conforto del sole.

Il suo set di abilità con danno ad area e capacità difensive rendono Diana un jungler ideale. Pale Cascade crea tre sfere orbitanti che detonano causando danno alle unità con cui entra in contatto, contemporaneamente la protegge con uno scudo. Se tutte e tre le sfere detonano, lo scudo si riforma, permettondole di assorbire altro danno. Questo scudo unito all’attacco ad areaconferitogli dalla passiva, Moonsilver Blade, la aiutano a ripulire velocemente i campi nella foresta.

Ottenendo il potere dalla luna, il kit di Diana ruota intorno all’utilizzo di Moonlight per preparare i suoi nemici ai suoi attacchi. Il repentino gameplay di Diana ed il suo potenziale di inseguitrice sono guidati dal gioco di Crescent Strike e la sua ultimate, Lunar Rush. Crescent Strike è uno skillshot curvilineo che rilascia l’energia lunare in un arco, danneggiando gli avversari e applicando su di loro Moonlight. Utilizzare Lunar Rush per raggiungere un avversario affetto da Moonlight ne riazzera il cooldown consumando il debuff Moonlight. Un uso giudizioso di Moonlight unito ad un utilizzo acurato di Crescent Strke danno a Diana una incredibile mobilità e danno sostenuto durante i combattimenti. Se da un lato l’utilizzo di Lunar Rush in combinazione con Moonlight da a Diana il massimo danno possibile nel tempo, è possibile saltare su un bersaglio più vulnerabile con il conseguente cooldown maggiorato dell’abilità oppure consumare in sequenza tutti i debuff di Moonlight per ottenere il massimo danno possibile.

Il kit di Diana diventa estremamente coeso in teamfight. Dopo aver avviato la battaglia con Crescent Stirke e Lunar Rush, può continuare con Moonfall, gettandosi nella mischia per rallentare tutti i nemici, mantenendoli in raggio per Moonsilver Bloade e Pale Cascade finchè non torna disponibile Crescent Strike. La resistenza aggiunta dal suo scudo le permette di sopravvivere ad alte quantità di danno, mentre la mobilità di Lunar Rush in giunzione a Moonlightle garantisco capacità da assassino. Il complesso gioco delle sue abilità la rende potenzialmente un efficace jungler in grado di compiere gank veloci ed un’ottima presenza in teamfight.

Abilità

  • Moonsilver Blade (Passiva): Diana ha attack speed aumentata. Ad ogni terzo colpo colpisce anche gli avversari vicini infliggendo danno magico aggiuntivo.
  • Crescent Strike: Diana agita la sua lama per rilasciare un lampo di energia lunare, facendo in modo che i nemici siano afflitti da Moonlight ed infliggendo danno magico in un arco prima di esplodere
  • Pale Cascade: Diana crea tre sfere orbitanti che esplodono al contatto con i nemici per infliggere danno ad area. Inoltre guadagna uno scudo temporaneo che assorbe il danno. Il cooldown di questo scudo viene azzerato se tutte e tre le sfere esplodono.
  • Moonfall: Diana rallenta tutti i nemici vicini.
  • Lunar Rush (Ultimate): Diana si teletrasporta su un nemico ed infligge del danno magico. Lunar Rush non ha cooldown quando viene utilizzato per saltare su un nemico afflitto da Moonlight.

Lore

Un’inflessibile incarnazione del potere della luna, Diana conduce un’oscura crociata contro gli adoratori del sole, i Solari. Anche se lei una volta ha cercato di essere accettata dal suo popolo, anni di inutile lotta l’hanno trasformata in una amareggiata e risentita guerriera.  Ora si presenta ai suoi nemici con un terribile ultimatum: adorate la luce della luna, o morite per mezzo della sua lama a falce.

Nonostante fosse nata nel popolo dei Solari, la sua natura inquisitrice l’ha separata dai suo confratelli. Ha sempre trovato conforto e una guida nel cielo notturno, e messo in discussione il dominio del sole nella sua società. Gli anziani solari risposero alla sua sfida solo con la punizione e la derisione. Diana rimase comunque convinta, che se avesse potuto trovare la prova del potere della luna, gli anziani avrebbero ascoltato le sue ragioni. Per anni studiò gli archivi dei Solari in solitudine finche scoprì un messaggio in codice nascosto in un vecchio tomo. Questo indizio la portò ad un’isolata vallata del Monte Targon dove dissotterrò l’entrata nascosta di un antico, isolato tempio. All’interno, tra antiche reliquie e affreschi sbiaditi, trovò un’armatura e una bellissima lama a mezzaluna, entrambe decorate con i sigilli della luna. Diana indossò l’armamento e ritornò dagli anziani Solari quella stessa notte. Dichiarò che gli artefatti provavano che altri una volta avevano adorato la luna come faceva lei. La sua scoperta della prova che sfidava il dominio dei Solari, li scioccò. Con orrore di Diana, la dichiararono un’eretica e la condannarono a morte. Mentre gli anziani preparavano la sua esecuzione, Il dolore e la rabbia travolsero il suo desiderio di accettazione. Alzò lo sguardo al cielo, chiedendo alla luna la forza. Il potere lunare si riversò in lei permettendogli di distruggere le catene che la bloccavano. Sollevando la sua lama-reliquia, si girò verso gli anziani e li massacrò. Con il tempio in rovina alle sue spalle, Diana decise di distruggere tutti coloro che avessero negato il potere della luna.

“Il sole non rivela la verità. La sua luce può solo bruciare e accecare.”

Lore tradotto da: PaweZ

The tide of battle is turning, summoners. With ceaseless aggression, powered and protected by the lunar light, Diana, Scorn of the Moon, controls and chases her enemies through the battlefield, leaving them no sunlight for solace.

Diana’s high area of effect damage and defensive abilities make her an ideal jungler. Pale Cascade creates three orbiting spheres that detonate and deal damage to any enemy that comes close, while protecting her with a shield that absorbs any incoming damage. If all three orbs are detonated, the shield effect is refreshed, allowing her to absorb even more punishment. This destructive shield, combined with a cleaving attack from her passive, Moonsilver Blade, helps her deal out significant damage to multiple targets as she quickly tears through jungle camps.

Drawing power from the moon, Diana’s kit revolves around her use of Moonlight to prep her enemies for an incoming attack. The breakneck pace of Diana’s gameplay and her relentless chasing potential are driven by the interplay between Crescent Strike and her ultimate ability, Lunar Rush. A unique curved skillshot, Crescent Strike unleashes lunar energy in an arc, damaging any enemies in its path and simultaneously afflicting them with Moonlight. Casting Lunar Rush to teleport to an enemy afflicted by Moonlight will reset the ability cooldown while consuming all active Moonlight debuffs. Judicious use of Moonlight combined with accurate casts of Crescent Strike gives Diana incredible mobility and sustained damage throughout a long fight. While using Lunar Rush only in combination with Moonlight will give Diana the highest damage output over time, you may make a judgment call and accept the longer cooldown to either directly rush a vulnerable target or double tap a Moonlight afflicted enemy for heavy burst damage.

Diana’s kit really comes together in a team fight. After initiating with Crescent Strike and Lunar Rush, she can follow up with Moonfall, drawing in and slowing all nearby enemies, holding them in range for Moonsilver Blade and Pale Cascade until Crescent Strike is ready again. The added durability of her shield helps her survive heavy damage, while the mobility of a Moonlight-enhanced ultimate helps her pursue and assassinate high-value targets. With the complex interplay of her abilities, Diana’s got the potential to control the jungle while executing quick ganks and threatening enemies in team fights.

Abilities

  • Moonsilver Blade (Passive): Diana has increased Attack Speed. Every third strike cleaves nearby enemies for additional magic damage.
  • Crescent Strike: Diana swings her blade to unleash a bolt of lunar energy, afflicting enemies with Moonlight and dealing damage in an arc before exploding.
  • Pale Cascade: Diana creates three orbiting spheres that detonate on contact with enemies to deal damage in an area. She also gains a temporary shield that absorbs damage. This shield is refreshed if all three spheres detonate.
  • Moonfall: Diana draws in and slows all nearby enemies.
  • Lunar Rush (Ultimate): Diana teleports to an enemy and deals magic damage. Lunar Rush has no cooldown when used to teleport to a target afflicted with Moonlight.

Lore

An unyielding avatar of the moon’s power, Diana wages a dark crusade against the sun-worshipping Solari. Though she once sought the acceptance of her people, years of futile struggle shaped her into a bitter, resentful warrior. She now presents her foes with a terrible ultimatum: revere the moon’s light, or die by her crescent blade.

Though she was born to the Solari, Diana’s inquisitive nature set her apart from her brethren. She had always found solace and guidance in the night sky, and questioned the dominance of the sun in her society. The Solari elders responded to her challenges with only derision and punishment. Diana remained convinced, however, that if she could find evidence of the moon’s power, the elders would listen to reason. For years, she studied Solari archives in solitude until she discovered an encoded message hidden in an old tome. This clue led her to a secluded valley on Mount Targon where she unearthed the hidden entrance to an ancient, sealed temple. Inside, among aging relics and faded murals, she found an ornate suit of armor and a beautiful crescent blade, both inscribed with sigils of the moon. Diana donned the armaments and returned to the Solari elders that night. She declared that the artifacts proved others had once worshipped the moon as she did. Her discovery of evidence challenging Solari dominion shocked the elders. To Diana’s horror, they pronounced her a heretic and condemned her to death. As the elders prepared her for execution, Diana’s anger and sorrow overwhelmed her desire for acceptance. She lifted her gaze to the sky, calling upon the moon for strength. Lunar power surged within her and she shattered her bindings. Raising her relic blade, she turned and slaughtered the elders. With the temple in ruins behind her, Diana resolved to destroy all those who would deny the power of the moon.

“The sun does not reveal truth. Its light only burns and blinds.” — Diana