Un saluto a tutti voi, o miei venticinque lettori.

Ritorniamo, dopo la patch 3.9 a parlare di jungle. Come promesso, continua il progetto dei jungle tiers italiani. Questo articolo vi arriva con la consulenza e collaborazione di rjT, jungler dei Dimension eSports. Potete seguire il suo stream cliccando qui

ATTENZIONE – WARNING: questi jungle tiers può darsi che non vi soddisfino a pieno. Ricordo che questa lista è basata sul giudizio mio e di rjT. Non si può catalogare perfettamente ogni jungler perchè non si tratta solo di questioni matematico/statistiche, ma anche di differenze qualitative, il cui unico metro di paragone è il nostro giudizio.

Partiamo quindi con la spiegazione dei vari tiers. Ricordo inoltre che i champ sono elencati in ordine anche internamente ai tier 1 e 2. Prima sono elencati, migliore è il loro pick. Dal tier 3 in poi, subentrano troppe variabili per ordinarli correttamente.

Tier 1:I best del momento. Pickateli senza pensarci minimamente, e se potete, abusatene.
Tier 2:Ottimi champion, non il “flavor del momento“, ma ancora validi. Il loro pick non è affatto da considerare malvagio.

Tier 3:

Champion validi, ma diciamo che state un po’ forzando il gioco. Potreste ottenere qualche successo, giocandoli bene.
Tier 4:Fuori meta, oppure semplici Troll pick. Divertenti, se volete, ma non certo il massimo. Al di là di ogni motivazione di semplici “gusti”, potete evitarli tranquillamente: non è il loro momento.
Tier 5:Non pickateli.

Per primi, ovviamente, i tiers più richiesti dal forum, quelli della SoloQ:

Tier 1:Nunu, Jarvan IV, Elise, Lee Sin, Nautilus, Evelynn, Zac 
Tier 2:Udyr, Xin Zhao, Sejuani, Nocturne, Dr. Mundo, Fiddlesticks, Volibear, Hecarim, Nasus, Maokai 
Tier 3:Trundle, Vi, Cho’Gath, Rammus, Malphite, Amumu, Shen, Kha’Zix, Diana, Zed, Rengar
Tier 4:

Mordekaiser (asdasd), Warwick, Shaco, Alistar, Olaf, Shyvana, Tryndamere, Master Yi, Skarner, Gangplank, Taric, Fiora, Jax, Aatrox, Fizz, Pantheon, Kayle, Leona, Irelia, Riven, Thresh 

Tier 5:Ogni champion non elencato 

A seguire, invece, i jungle tiers della Premade

Tier 1:Jarvan IV, Elise, Zac, Nunu, Lee Sin, Nasus, Nautilus, Nocturne
Tier 2:Udyr, Xin Zhao, Evelynn, Sejuani, Trundle, Maokai, Cho’Gath, Shen
Tier 3:Dr. Mundo, Rammus, Volibear, Hecarim, Vi, Fiddlesticks, Malphite, Amumu, Diana 
Tier 4:

Kha’Zix, Zed, Skarner, Alistar, Olaf, Shyvana, Tryndamere, Master Yi, Mordekaiser (asdasd), Warwick, Shaco, Gangplank, Taric, Fiora, Jax, Rengar, Aatrox, Fizz, Pantheon, Kayle, Leona, Irelia, Riven, Thresh

Tier 5:Ogni champion non elencato 

 Avrete notato che ho inserito un nuovo nome. Mordekaiser. Perchè mai, mi chiederete voi. Ebbene, perchè Mordekaiser is #1. 

HUE HUE HUE HUE

huehuehue

Lasciando perdere le battute, passiamo dunque ad elencare perchè i champion del Tier 1 sono lì.

Nunu: il controllo di giungla è devastante, senza contare le altissime base stats, inoltre non è del tutto item dipendente.

Lee Sin: Versatilità di gank in Early, ottimi gank e grande pressione early game.

Jarvan: Troppa utility in Teamfight, gank fortissime già dal livello 2. Initiator fortissimo.

Elise: gank devastanti, danno in percentuale che non richiede item offensivi, enorme mobilità (E in forma ragno). Il Cocoon può cambiare sorti di intere azioni durante mid e late game.

Nasus: Late game grandioso, grande controllo degli obiettivi, grande utility al team, l’armor reduction è ancora una meccanica fortissima.

Nautilus: Crowd Control ambulante… serve dire altro?

Nocturne: Buoni gank, utilissimo il Fear, nei teamfight la Ultimate può far la differenza. Uno dei migliori initiator del gioco.

Zac: Pessimo early, deve prendere qualche rank di E, in teamfight è devastante.

Udyr: Meriterebbe il Tier 1, ma pecca in mobility.

 

Certamente non vi sarà passata inosservata una parola che ho usato più di una volta: Initiation. Oggi parleremo un po’ di questa cosa, che spesso è il jungler a dover fare, per la sua tipologia di personaggio.

Per essere un buon initiate (o inc) una skill richiede 4 caratteristiche, che nell’inc ottimale ci sono tutte (ma non si può aver sempre tutto dalla vita, no?).

1) Range: deve poter avvenire da lontano. 

2) Velocità: deve essere improvviso. Prima si risolve la situazione, più il team nemico sarà spiazzato.

3) Crowd Control: Non è necessario, come già detto, ma è meglio ci sia. Se un avversario ingaggiato risulta bloccato, il team sarà costretto ad aiutarlo o abbandonarlo. 

4) Follow-up nello skillset: per sopravvivere mentre i compagni arrivano,  è necessario che il champion abbia qualcosa per resistere o per essere fastidioso senza esplodere istantaneamente. Per esempio, l’ingaggio di Maokai. Dopo aver ingaggiato con la Twisted Advance (skill ranged, a target,  con crowd control) può tenere controllato il nemico con l’Arcane Smash o resistere col suo Vengeful Maelstrom.

Esempi di buone skill da Initiaton sono per esempio la ultimate o la Q di Nautilus, la ultimate di Malphite, la Q di Amumu, la ulti di Nocturne, la combo E+Q di Jarvan IV, magari unita alla ultimate, lo stesso applicato alla combo Q+R di Vi, che concede una grandissima distanza coperta, la E di Zac, o la ultimate di Sejuani, o, come già detto, Maokai.

Ricordatevi, inoltre, che la differenza in un buon jungler la fa anche la sua capacità di non iniziare quando la condizione non è ottimale.

 

Infine, per ultima cosa, non vi sarà certo scappato quale jungler domina la scena internazionale già da qualche settimana. Nunu, the Yeti Rider.

Il ruolo che dobbiamo far rivestire al nostro cavalcayeti è riassumibile in una sola parola: controllo. Come controlla lui i buff e gli obiettivi non ce n’è. Così come non c’è un jungler così veloce a rubarli a quello nemico. Le sue statistiche agli LCS nelle ultime settimane parlano da sole: 

Week 5: Bannato 6 partite su 8, pickato le altre due.

Week 4: Bannato 11 partite su 12, pickato l’altra, in cui ha vinto.

Week 3: Bannato 7 partite su 8, pickato l’altra, in cui ha tuttavia perso. 

Questo vuol dire il 100% della presenza su 3 settimane. Non male come considerazione in gioco, per un jungler. 

Recentemente è stato nerfato. Il danno del Consume (Q) a livello 1, da 600 true damage ne fa soli 500, recuperando i 100 danni perduti man mano che viene alzata di livello. 

Perchè?

 Risposta facile. Per il livello 2 di Nunu. Quello dove comincia ad invadere in scioltezza. 

Danni dello Smite a livello 2: 520. Danni del Consume livello 1 pre-nerf: 600. 

Questo era il problema: outscalava lo Smite del jungler nemico. Era tosto, per lui, partire con un buff (e un livello) in meno.

A parte questa piccola nota nuova, credo che il favore migliore al mio collega lo posso fare solo indirizzandovi alla sua Guida su Nunu jungler

Segnalo solamente un differente modo di livellare le skill. rjT usa quello da lui descritto. In aggiunta vi segnalo quello di TheOddOne.

Detto questo ringrazio il mio collega e vi do appuntamento al prossimo Welcome to the Jungle… volete una piccola anticipazione? Fus Ro Dah!

Davide “Tuo Padre” Basilico

P.S.: Se l’articolo vi è piaciuto, ricordatevi di ringraziare rjT con un mi piace alla sua pagina Facebook =P .