Tra qualche patch rimuoveremo un programma defunto di terze parti dall’ installer e dal patcher, il Pando Media Booster, che usavamo per la consegna dei file con il metodo di peer-to-peer. Pando permetteva ai giocatori di scaricare i file delle patch da altri giocatori di LoL nelle vicinanze, invece di dover raggiungere i nostri server (probabilmente molto più lontani). Non useremo più Pando Media Booster, ma stiamo sviluppando una nostra soluzione peer-to-peer per velocizzare l’applicazione delle patch e farvi giocare con attese ridotte.

Quando rimuoveremo Pando Media Booster, League of Legends visualizzerà una notifica di pop-up che permetterà di disinstallare il programma con un solo click. Vi consigliamo di rimuoverlo quando vi verrà richiesto (o di rimuoverlo manualmente, adesso), visto che non useremo più il suo servizio e stiamo sviluppando la nostra soluzione.

Nel frattempo, alcuni vedranno delle notifiche di pop-up diverse, durante l’avvio di League of Legends. Si tratta di un passaggio di recupero di informazioni per lo sviluppo della nostra soluzione peer-to-peer. Il pop-up chiederà il permesso di modificare le impostazioni del firewall per un’applicazione chiamata “Riot P2P”. Se concederete l’autorizzazione, verranno raccolti dettagli sulla vostra configurazione durante l’applicazione delle patch (non durante le partite). Non verranno salvate informazioni personali e non verranno raccolti dati che possano portare all’identificazione dei singoli utenti. L’operazione ci permetterà di capire quali sono le configurazioni più comuni e quanti giocatori ci sono nell’area di una rete (casa, ufficio, internet café, ecc.). Useremo le informazioni per guidare lo sviluppo della nostra soluzione peer-to-peer, affinché LoL possa darvi tutti i benefici della tecnologia peer-to-peer durante le patch.

Continueremo ad aggiornarvi, mano a mano che ci avviciniamo al lancio della nostra soluzione peer-to-peer. Aspettatevi altri dettagli sulla rimozione di Pando Media Booster nelle note sulla patch!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.