Ormai i tornei riguardanti League of Legends sono sempre più frequenti in Italia e, soprattutto, sono sempre più seri e ben organizzati. Ma cosa ci sta dietro? O meglio, CHI ci sta dietro l’organizzazione di questi tornei (e non solo)?
Proprio per rispondere a queste domande abbiamo dato il via ad una serie di interviste ai “BIG”: admin, amministratori, presidenti da oggi non saranno più un segreto per voi!

Quest’oggi è il turno Alessandro De Angelis aka Axel, presidente dell’Associazione Culturale Born elite Humans.  

Innanzitutto parlaci un po’ di te e di come è nata l’associazione.

Ciao a tutti, mi chiamo Alessandro De Angelis e sono il presidente dell’Associazione Culturale Born elite Humans.

Come tutti i membri di ogni associazione, anche io all’inizio sono stato un player accanito, iniziando nel lontano 2000 con Ultima Online per poi passare al meraviglioso FPS Medal of Honor Allied Assault, dove con un gruppo di amici del mio paese abbiamo dato vita al Clan BeH “Born elite Humans”. Da qui è iniziata l’avventura di un’associazione meravigliosa, un clan nato da amici per il semplice scopo di divertirsi giocando insieme. Ovviamente con il passare degli anni abbiamo avuto un notevole incremento: abbiamo preso posto nel gaming italiano con fermezza, facendo rimanere il nostro nome impresso nelle menti con eventi come le “Spring” e “Summer” Lan, e le “Autumn Lan” 2011 e 2.0, un ciclo di eventi concentrati esclusivamente sulla piattaforma di Call of Duty 4 Modern Warfare. Devo dire che, oltre agli eventi da noi organizzati, posso ritenermi soddisfatto anche di molti team che sono stati nella nostra famiglia, ed in primis vorrei nominare il nostro grandissimo team di Call of Duty 4 formato da una fantastica Line Up: Magic – Cabas – Sundek – HD e Raizernet che ottennero un fantastico 3° posto nelle finali EPS a Bolzano. Non sono da sottovalutare tutti gli altri team e player che in questi 12 anni sono stati presenti nella nostra vita, persone che hanno condiviso con noi gioie e dolori e che ci hanno permesso di arrivare al nostro livello attuale.

Oggi la nostra Associazione conta ben più di cento tesserati ed ognuno di loro è un pezzo dell’anima dei Born elite Humans. 

E’ stata dura arrivare allo stato attuale?

 Non ti nego che per arrivare al nostro attuale livello la strada percorsa è stata sempre in salita. Molti sono stati i problemi che il nostro direttivo ha dovuto affrontare per raggiungere gli obiettivi stabiliti; le difficoltà sono state, e sono tutt’ora, all’ordine del giorno, ma non ci siamo mai arresi. Anzi, con testardaggine ed a volte con incoscienza abbiamo superato ostacoli al cui solo pensiero rabbrividisco ancora adesso. Organizzare un evento come l’ “Autumn Lan” richiede il sacrificio di tutte le persone che sono all’interno della nostra associazione, ma nonostante tutte le avversità sono fiero del livello raggiunto, e questo mi dà speranza per il futuro.

Cosa ne pensi dell’andamento del net-gaming in Italia?

 Oggi in Italia per il gaming le cose vanno molto male, siamo caduti in un baratro da cui sarà difficile risalire, tutto questo perché per anni il dominio di CoD4 non è stato abbattuto da nuovi giochi, un po’ per colpa di steam, un po’ per colpa degli stessi giocatori che non si sono messi alla prova con nuove avventure. Il nostro unico supporto, la ESL, si sta dedicando sempre più alle consol, quindi nuovi tornei come il play Now apriranno sicuramente uno spiraglio per il futuro.

Cosa ne pensi degli ultimi tornei che abbiamo organizzato, la Vengeance Cup ed il nuovo torneo Tt eSports?

 Sono queste le cose che mi entusiasmano, vedere tornei del genere mi dà speranza per il futuro, mi “gaso” quando vedo una partecipazione così elevata. Molti pensano che le Associazioni che creano eventi si combattono tra di loro, invece io penso che tutto questo ci darà la forza per tornare grandi a livello internazionale, e che unendo le forze possiamo dimostrare che lo stile italiano non è solo quello di gente che fa le cose solo per arricchire le proprie tasche. Complimenti! 

Cosa ne pensi del grande torneo appena inziato, il Torneo PlayNow?

 Quando ho visto l’importanza degli sponsor presenti ho subito capito che sarebbe stato un ottimo evento. Abbiamo bisogno di organizzazioni che si impegnino nel creare tornei del genere e sicuramente il Play Now sarà un grande trampolino di lancio per eventi futuri.

Secondo te in futuro quali giochi riusciranno a ritagliarsi uno spazio nel netgaming Italiano?

 Già da adesso “League of Legend” è il gioco che più di tutti ha le potenzialità per essere il nuovo sostituto di Call of Duty, ma non dimentichiamoci di Dota2 , Starcraft 2 , Shootmania , CSGO che hanno sempre un’enorme attività online. Il loro successo però ci sarà solo quando le associazioni, aiutate dagli sponsor, potranno organizzare eventi importanti per dare il giusto stimolo ai player.

Ci sono sorprese per quanto riguarda il futuro dell’associazione, nuovi acquisti, team o altro?

 I Born elite Humans sono una sorpresa costante: già dalla fine dell’Autumn Lan 2.0 abbiamo messo in moto il reparto organizzativo per il prossimo evento che sarà, con molta probabilità, l’ “Autumn Lan 3.0”, ma con cambiamenti radicali. A differenza del passato, quando abbiamo sempre dedicato la manifestazione a Call of Duty , dal prossimo anno anche noi ci immergeremo nel mondo di League of Legend, ma anche Dota2, CSGO e lo stesso Call of Duty non verrano discriminati: stiamo lavorando per far sì che tutti i player italiani possano dire la loro in Lan perché è lì che si vede veramente la forza di una squadra, O ora ti consigliamo di controllare trade skins in csgo Per ottenere ulteriori informazioni.

Per quanto riguarda il settore gaming abbiamo una grandissima novità. Oltre al team di Call of Duty 2 che verrà “catapultato” a Praga per la Lan “The Last Stand”, da poco tempo è entrato con noi uno dei team di League of Legend più forte a livello nazionale, il team formato da: Fantazu , Jake , Barracoon , Vanez , Luckystarx . Con loro cercheremo di creare una multigaming competitiva anche a livello internazionale. Nonostante i Born elite Humans siano creatori di eventi, non ci dispiace dare il nostro nome a player competitivi che vogliono far parte di un’associazione seria che da ben 12 anni fa parte del panorama videoludico italiano.

Vi ringrazio per il tempo dedicatomi e colgo l’occasione per fare un in bocca al lupo a voi di LoL italia e a tutte le associazioni italiane.

 

1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.