Attenzione: Questo articolo affronta la creazione di Ombra e Fortuna, che è a sua volta una continuazione degli eventi di Bilgewater: Maree ardenti. I lettori che non hanno ancora scoperto le due storie troveranno in anticipo alcuni elementi della trama.

TL;DR: Spoiler alert!

 

Una città nel caos

 

Alla fine di Bilgewater: Maree ardenti, molto è cambiato nella nostra città portuale. Twisted Fate e Graves hanno appianato le loro divergenze e sono partiti per nuove avventure. Sarah Fortune ha deposto Gangplank in una pioggia di cannonate. La città stessa ha smesso di essere una città piratesca da luna park ed è diventata un luogo pericoloso, ricco di personaggi interessanti.

 

[spacer height=”20px”]

Purtroppo per Miss Fortune, Bilgewater non ha preso bene il cambio di gestione. Gangplank era un leader feroce, ma la sua dedizione al ruolo impediva a Bilgewater di andare a rotoli. Nel bel mezzo del caos post-Plank, arriva la Nebbia Oscura della Mietitura, che abbraccia Bilgewater e lascia una sola scelta a Miss Fortune: Comportarsi da leader e guidarla, o guardare i non morti decimare la città, indebolita dal caos che lei stessa ha creato.

Ombra e fortuna è la storia di questa scelta. È anche la storia di dove sta puntando la bussola narrativa di LoL.

 

Un mondo in movimento

 

“Volevamo un mondo vivente, un mondo che respira,” spiega Graham McNeill, scrittore narrativo senior. “Le azioni hanno delle conseguenze.” Ombra e Fortuna è parte di uno sforzo dei narratori di League of Legends di costruire un mondo dove i luoghi crescono insieme ai personaggi che li abitano. Prendendo il filo di una storia esistente, i narratori di LoL stanno costruendo un senso di continuità, stabilendo archi narrativi che vanno oltre le storie a sé stanti.

 

[spacer height=”20px”]

È un’evoluzione naturale dei nostri precedenti sforzi. “Era da un po’ che non facevamo una storia continuativa,” spiega lo scrittore a capo di Foundations, Ant Reynolds. “Vogliamo senza dubbio farlo più spesso, questo è solo l’inizio.” Maree ardenti: La resa dei conti ha aiutato a stabilire chi è Miss Fortune, cosa sta facendo e cosa la spinge a farlo. “Alla fine, ottiene quello che vuole. Quindi, cosa succede dopo?” La Mietitura, un classico della storia di LoL nonché un pericolo familiare per i cittadini di Bilgewater, è il meccanismo perfetto per spingere il personaggio di Miss Fortune e la città verso nuove mete.

“I racconti delle Isole Ombra si diffondono nel mondo, ma non tutti i residenti di Runeterra ci credono.”

Reynolds spiega, “Per la storia di Miss Fortune, ha bisogno di una minaccia esterna. È questo che la mette in moto, che le fa dire ‘OK, dobbiamo unirci per combattere questa cosa.'” Deporre Gangplank è una cosa; prendersi la responsabilità per le conseguenze è un altro paio di maniche. “Pensava che uccidendo Gangplank avrebbe trasformato Bilgewater in una fantastica utopia, senza oppressori,” aggiunge McNeill, “ma le cose sono andate diversamente.” Affrontare la sfida della Mietitura e prendersi la responsabilità per i residenti di Bilgewater dà forma a Miss Fortune e a quello che diventerà.

 

Personaggi uniti

 

Miss Fortune non è l’unico personaggio a ricevere certe attenzioni in Ombra e fortuna. Lucian, Thresh, Olaf ed Hecarim fanno tutti un’apparizione. Progettare storie con più personaggi dà più profondità ai campioni di LoL tanto amati dai giocatori, ma mette anche a rischio i team coinvolti. “Non bisogna mettere troppi campioni in una storia; fa sembrare il mondo un luogo piccolo,” afferma McNeill. “Non deve sembrare che tutti i campioni conoscano gli altri, come se si incontrassero tutte le settimane.” Runeterra nasce come un mondo immane, nel quale un residente di Bilgewater può aver sentito parlare di Demacia, ma non aver mai incontrato qualcuno che ci è stato. “I racconti delle Isole Ombra si diffondono nel mondo,” aggiunge, “ma non tutti i residenti di Runeterra ci credono.”

 

[spacer height=”20px”]

I personaggi hanno anche bisogno di spazio per crescere all’interno di una storia. “I giocatori devono riconoscere Miss Fortune o Lucian o Olaf nei comportamenti, ma i personaggi non devono essere limitati da queste aspettative,” nota McNeill. “Dovrebbero fare cose belle e inaspettate, capaci di sorprendere un giocatore, ma anche di fargli pensare, ‘È proprio una cosa che farebbe questo campione, è un’evoluzione naturale del personaggio.'” Mettere dei personaggi in una storia giusto per farli apparire non è abbastanza. McNeill continua: “Se inserisci un campione in una storia e non gli dai un momento spettacolare, che senso ha averlo?” Reynolds concorda: “I giocatori amano questi campioni. Non vogliono vedere il loro preferito in una storia e pensare che sia uno sfigato.”

 

[spacer height=”20px”]

I narratori di Riot vogliono creare storie che muovano i personaggi in archi più lunghi, e concentrarsi su pochi personaggi per volta è una strategia che perseguiranno per avere questi risultati. Cercare di raccontare la storia di tutti toglierebbe ai personaggi l’occasione di diventare qualcosa di più. “Questa storia prosegue da Maree ardenti, ma non continua tutti gli archi,” dice Reynolds. “E questa è solo una piccola parte del mondo. La storia non tocca quello che succede a Demacia, Noxus o Zaun.” In altre parole, ci sono molte storie in atto nell’universo di LoL; Maree ardenti: La resa dei conti e Ombra e fortuna sono solo l’inizio. Anche Gangplank, uno dei personaggi principali di La resa dei conti, non compare in Ombra e fortuna. McNeill spiega: “Il potenziale ritorno a Bilgewater di Gangplank è un momento grande e importante. I giocatori sanno che è vivo, ma i personaggi no. Il suo ritorno dev’essere un momento ‘wow’, quindi metterlo in questa storia non gli avrebbe reso giustizia.”

Twisted Fate, Graves e Gangplank avranno un altro momento da protagonisti, ma Ombra e fortuna è la storia Miss Fortune, non la loro.

 

Terrore puro

 

Ombra e fortuna ha un secondo obiettivo: comunicare il vero orrore della Mietitura e stabilire un contesto per l’evento all’interno del mondo di Runeterra. “Non è solo una storia per spaventare i bambini,” spiega McNeill. “È una cosa vera e terribile, che ti fa chiudere le porte, scrivere rune sulle finestre e accucciare sotto il tavolo della cucina, sperando che nessuno venga a bussare.” McNeill paragona Bilgewater a una città alle pendici di un vulcano. “Potrebbe valere il rischio, ma il pericolo può presentarsi in ogni momento.”

 

[spacer height=”20px”]

La Mietitura non è un evento annuale, legato a un giorno del calendario, ma una minaccia onnipresente. McNeill elabora, “Non puoi dire che sta arrivando la Mietitura, quindi è ora di farsi una vacanza nella casetta a Demacia.” Tutti, a Bilgewater, si svegliano temendo che la Mietitura possa arrivare da un momento all’altro.” La minaccia costante della Nebbia Oscura è uno dei motivi della struttura verticale di Bilgewater; è un modo per i ricchi e i potenti di proteggersi dai terrori che serpeggiano per Bilgewater durante la Mietitura. “Conviene stare più in alto che si può,” spiega Reynolds, “Per stare sopra la Nebbia Oscura.”

 


Clicka qui per l’immagine in UHD

[spacer height=”20px”]

Raccontare una storia sulla Mietitura aggiunge spessore ai campioni delle Isole Ombra ed estende la narrativa oltre Bilgewater. “Non vogliamo che i personaggi siano monodimensionali,” spiega McNeill. “I non morti devono avere le loro motivazioni per fare ciò che fanno.” Mettere Lucian a Bilgewater durante la Mietitura aiuta la storia di Miss Fortune. Definisce anche la relazione che ha con Thresh e apre nuove opportunità di narrazione. Ogni personaggio di Ombra e fortuna aggiunge un livello alla storia, ma fornisce anche una panoramica sul mondo a livello globale. Persino Olaf, che regala un po’ di leggerezza in una storia altrimenti molto triste, aiuta i giocatori a capire altri dettagli sui luoghi e i personaggi di LoL.

Come Maree ardenti: La resa dei conti, Ombra e fortuna vuole proporsi come gradino verso un universo vibrante e vivido, popolato dai personaggi di LoL. Le squadre coinvolte nella sua creazione stanno lavorando per creare archi narrativi che portino i personaggi a fare viaggi memorabili e significativi, che rendano più profonda la connessione tra i personaggi e i giocatori che li amano. Ci sono infinite storie da raccontare e infiniti modi per farlo. “Ci sono storie umoristiche, storie romantiche, storie divertenti… tutto è possibile. Sappiamo che i giocatori vogliono delle storie, e stiamo cercando di soddisfarli, racconto dopo racconto,” dice McNeill.

Quel che è più importante, conclude McNeill, è che “non stiamo buttando fuori delle storie, per poi dimenticarcele. Il mondo e i suoi personaggi stanno cambiando, tramite queste storie. Sono importanti, e speriamo che colpiscano i giocatori.”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.