A circa due settimane dal Romics, fiera che -ricordiamo- ha ospitato il WCG di League of Legends, siamo pronti a pubblicarvi le interviste fatte ai leader dei team partecipanti, 8, ognuno con esperienze diverse ma tutti con la stessa voglia di migliorare sempre di più e raggiungere ottimi traguardi.
Iniziamo le interviste con i semifinalisti:  gli H4C capitanati da Sefiol, gli AIR da Raziel (arrivati in finale), i TRI da Asklar (vincitori) e infine i MiT da Finalyoko.

 

 

Prima di tutto parlaci un po’ ‘dell’ambiente’ generale in cui era svolto il torneo

 

H4C Sefiol: Beh il torneo si è svolto all’interno del Romics, quindi transitava molta gente tra cosplay e curiosi vari, ed era divertente sentire i commenti dei ‘casual gamers’ mentre si guardavano le altre partite. In più tra i vari team di lol, specie quelli poi rimasti il sabato, si è creato un bel gruppetto dove ci si prendeva allegramente per il culo o si assisteva al sollevamento player da parte di Barese: insomma, ci si è divertiti!

AIR Raziel: L’aria che si poteva respirare era quella di una sana competizione e tanto divertimento, tutti i team hanno fatto il possibile per mettersi in mostra e han dato sicuramente il loro meglio, poi aggiungici gli spettatori e le sorprese che riserva una manifestazione come il romics… un bell’evento.

TRI Asklar: Prima di quest’anno avevo già partecipato al Romics, ma solo per quel che riguarda la zona dei fumetti e dei comics, nulla a che vedere col gaming… Quest’anno devo dire che sebbene sarebbe potuto essere organizzato leggermente meglio (come tutte le cose d’altronde), l’unica grossa pecca della zona gaming era il frastuono che si creava tutt’intorno al box dei pc, in quanto per l’intera durata dell’evento c’è sempre stato un gran via vai di curiosi e stacchetti di musica molto alta. Per quel che riguarda i partecipanti, come sempre e come in tutte le LAN, fa davvero piacere conoscere i propri “avversari/compagni” di tutti i giorni, specialmente quella bella bionda di Sefiol. xD

MiT Finalyoko: Direi ottimo, tutti molto simpatici.

 

 

Era il primo incontro di persona per voi del team?

 

H4C Sefiol: Sì, li ho incontrati per la prima volta al torneo.

AIR Raziel: Sì, ed eravamo tutti felici della cosa, forse più che con la voglia di vincere, siam andati a roma con la voglia di conoscerci e divertirci assieme dal vivo, tutt’altra cosa cazziare e prendere a schiaffi i miei ragazzi dal vivo! Ma apparte tutto è stata una bell’esperienza specie considerando che alcuni dei miei han viaggiato di rado da soli e così lontano da casa.

 TRI Asklar: Assolutamente no, con i ragazzi del team ci siamo già incontrati, seppur in team diversi per alcuni di noi, al Redbyte Tournament, durante il Simple Milano; e poi anche durante questo Agosto, dove abbiamo partecipato all’Insomnia i43 at Telford in Inghilterra.

 MiT Finalyoko: Del team di persona conoscevo solo Quickdany (incontrato al Simple Milano in primavera per la prima LAN di LoL), degli altri nessuno 🙂

 

 

Cosa si prova a conoscere i propri avversari/amici –solitamente virtuali- di persona?

 

H4C Sefiol: Beh le cose più divertenti sono state le prime reazioni, del tipo ‘credevamo fossi un ciccione’ oppure ‘non credevo fossì così grosso’ e altro.
Poi, visto che stavamo in camera assieme, ci si riesce a conoscere molto meglio e alla fine si riescono anche a appianare delle incomprensioni che posono nascere solo sentendosi a voce.

 AIR Raziel: E’ sempre una sorpresa vedere se le persone con cui giochi e parli di solito soltanto dietro uno schermo sono come le immaginavi oppure no, poi dagli avversari, come sai talvolta in game posson nascere delle forti rivalità, ma poi dal vivo li conosci anche meglio (me so fatto un viaggio co quel pazzo di Barese, una grande persona), e poi le serate con i MiT e con quelli del mio team, indimenticabili.

TRI Asklar: Fa sicuramente piacere conoscere quelle persone con cui passi il tempo e potergli assegnare un volto, ma il piacere più grande trovo sia quello di passarci del tempo al di fuori del gaming e dal pc, i momenti più belli sono sicuramente quelli in cui si aspetta tra un match e l’altro. Ci si incontra e si continua quello sfottò nato dietro al pc.

 MiT Finalyoko: E’ sempre divertente trovare i provi avversari/amici in real 🙂 mai ti aspetti che da certe voci escano certi elementi “singolari” (qualsiasi riferimento ad YellowAsklar – Barese – RazielBuck – SefiolTroll e’ puramente casuale) , anche se alcuni di loro li avevo incontrati anche a Milano (prima LAN di LoL tenutasi per il Simple Milano)

 

 

Come sono stati i giorni passati lì?

 

H4C Sefiol: Il primo giorno io ed altri due ci siamo sparati un viaggio infinito in macchina da Milano a Roma, beccando code più o meno dappertutto; arrivati lì ci siamo trovati a cena con gli AIR e il resto del nostro team per poi finire la serata in una sala LAN a giocare a LoL sempre con gli AIR e poi i MiT fino alle 3,30 del mattino. Avendo poi dormito meno di 5 ore la giornata dopo non è stata proprio il massimo, infatti eravamo abbastanza rincretiniti durante il primo match, però devo dire che la coca cola e la redbull gratis ci hanno un po’ svegliati.

AIR Raziel: Spettacolari, oltretutto c’è da ringraziare chi c’è dietro la nostra multigaming, che ci supporta e ci è stato vicino anche moralmente, Max e Alberto che erano con noi anche se han avuto un gran bel da fare allo stend Thermaltake, a scarrozzarci qua e là e sopportare la mandria di pazzi quali siamo… senza contare chi da casa faceva il tifo per noi e si tenevo in contatto tramite messaggi. In quei giorni siam stati spesso con il team Made in Italy ai quali colgo l’occasione per fargli un grande in bocca al lupo per gli europei a Varsavia, dei ragazzi simpaticissimi.

TRI Asklar: Come tutte le LAN svolte fino ad ora, sono stati davvero molto intensi e ricchi di divertimento.

MiT Finalyoko: A parte la stanchezza data dal passare tutto il giorno in LAN, il tempo è volato. Villaggio – LAN – Pizza – Letto, non c’è stato il tempo di farsi una bevuta assieme 🙂 le giornate erano “tirate” e sono trascorse molto rapidamente.

 

 

Come sono state le partite?

 

H4C Sefiol: Beh prima del primo match c’era un po’ di tensione, anche perché per molti del mio team era la prima LAN, poi ci siamo sciolti man mano che la partita andava avanti. Per il secondo match c’era molta ma molta tensione e non essendo andato il match poi molto bene, diciamo che gli animi di alcuni (me) si sono un po’ scaldati.

AIR Raziel: Le partite hanno mostrato come ciascun team abbia dato il massimo, anche se purtroppo o per fortuna in LAN è diverso giocare sei preso da tante cose: il mouse che non và, le cuffie che ti fanno lo scherzo all’ultimo, la tastiera che te frega perché non ti ci trovi, sarà l’emozione ma sembrava sempre andare tutto storto, poi pian piano cominci ad ingranare e… spacchi un pò tutto e tutti! I nostri primi avversari sono stati gli Impulsive ex Betrayed, che poco dopo la LAN purtroppo han visto vanez lasciare il team per andare nei TRI, dei ragazzi in gamba che sapevano tutti il fatto loro, subito dopo abbiam dovuto confrontarci contro i MiT, con i quali avevam giocato anche un amichevole 2 giorni prima in lan point e devo dire la verità, abbiam rischiato di perdere, sapevamo che non sarebbe stato facile, ma ci han dato veramente filo da torcere, basti pensare che il primo match lo han vinto anche con molti punti di scarto, ma fortunatamente abbiam preso in mano la situazione e portato a casa il risultato. In ultimo abbiamo incontrato i TRI, che in tutta sincerità, non giocando con la lineup principale non pensavamo di giocarcela a tal punto: il primo match li avevamo outpickati, ma vuoi l’emozione ci sono stati tanti… troppi errori… e han vinto loro, ma al secondo match, non c’è stata storia una vittoria indiscussa… sul finale abbiam scelto pick un pò strani dettati forse dalla necessità di alcuni loro pick, e in breve tempo riusciamo a prendere anche un largo vantaggio, ma a un tratto vuoi per il troppo entusiasmo etc… abbiam cominciato a fare i medesimi errori e loro, che nonostante fossero demoralizzati hanno preso in mano la partita negli ultimi 10 minuti strappando la vittoria di misura. Emozioni fino all’ultimo.

TRI Asklar: Spero non me ne voglia nessuno, ma fino alla finale non abbiamo avuto grossi problemi. Quel che riguarda la finale invece credo sia stato abbastanza chiaro a tutti i presenti, ogni kill ogni drago, ogni minimo vantaggio ottenuto era un passo verso la vittoria, sono stato davvero tre match impressionanti e difficili per entrambi i team credo. Colgo l’occasione per fare i complimenti ai ragazzi dewl team Airborne e a tutti i partecipanti al torneo.

 MiT Finalyoko: Nei Games la concentrazione era massima, avere tifo/amici/gufi/sconosciuti che ti guardano è sempre un’altra cosa, si esultava e si rosikava. Un’altra cosa dai game fatti online.

 

 

Un parere sull’organizzazione, molto criticata, del torneo?

 

H4C Sefiol: Beh abbiamo dovuto lottare con le unghie e con i denti prima del torneo per avere il bo3, poi lì per lì l’organizzazione è stata normale… alla fine le postazioni era solo 10 e oggettivamente problemi ne spuntano fuori sempre; peccato per il ritardo del secondo giorno, ma per il resto direi che è andato tutto più o meno normale (a parte il volume dello stand della nintendo che ci ha assordato durante un match).

AIR Raziel: Mah essendo admin di ESL, mi rendo conto quanto sia difficile gestire determinate cose, ciò nonostante essendo una competizione di livello internazionale ci si aspetta determinati standard,diciamo che l’organizzazione è stata penso frettolosa dando per scontate fin troppe cose, troppo tardi si è pensato di chiedere alla Riot il client per LAN, come troppo tardi è arrivata la notizia che non era possibile streammare la competizione, tuttavia in ultimo a favore dello staff posso dire che eran tutti sempre disponibili anche se, causa la disorganizzazione iniziale, ci si è ritrovati a giocare le ultime partite col fiato sul collo, visto il poco tempo a disposizione

TRI Asklar: So per esperienza personale, seppur minima, che organizzare una LAN è sempre un problema, però come ho detto sopra mi aspettavo qualcosa in più, specialmente per quel che riguarda il numero di postazioni dedicate a LoL e la connessione a disposizione. Per il resto admin attenti pronti ad ascoltare ed imparziali.

MiT Finalyoko: L’organizzazione e’ mancata su molti aspetti, purtroppo in Italia al momento nel gaming c’è da aspettarsi poco dal lato organizzativo, soprattutto per game “nuovi” come LoL. In fondo in fondo, poteva andare anche peggio, per alcuni aspetti hanno anche ascoltato i players evitando errori enormi.

 

Ed ora alcune domande “mirate” che abbiamo fatto ai capitani più famosi d’Italia!

 

TRI Asklar

 

Come prevedete questo viaggio in Corea?

 

Molto probabilmente per il viaggio in Corea del Sud, credo che faremo la stessa preparazione che abbiamo organizzato prima della partenza in Inghilterra, quindi faremo qualche giorno di boot camp (da confermare), cosi da arrivare alla LAN già pronti mentalmente. Al momento stiamo cercando di partecipare al più alto numero di cup e tornei possibili. Una volta lì, so per certo che non sarà affatto facile, ci saranno team di tutto rispetto, ma ai quali non siamo poi cosi inferiori. In quanto sono tutti team già affrontati in passato e con i quali giochiamo tutti i giorni, sicuramente faremo del nostro meglio, anche solo per rispetto in ciò che rappresenteremo.

 

Saresti capace di descriverci  l’emozione provata per la vittoria di questo torneo tanto importante, e sopratutto contro uno dei team più forti italiani, gli AIR?

 

No, non potrei descriverla, è qualcosa che va sentito dentro, credo sia stata una delle emozioni più forti che abbia mai provato, da ex giocare agonistico di pallanuoto, posso dire con certezza assoluta che l’emozione provata non è stata da meno di quando partecipavo ancora ad uno sport “convenzionale” come quello. La gioia è stata grandissima, specialmente per l’opportunità che ci viene offerta. La Corea! Ripeto, congratulazioni agli Airborne, un team di tutto rispetto. Colgo l’occasione (come il peggiore dei barboni) per ringraziare la società che ci supporta, il nostro manager Maurizio “Sebastian” Ragno, i nostri Sponsor MSI e Antec, e tutti coloro che ci vogliono bene, e perchè no anche quelli che non ce ne vogliono 🙂 CIAO MAMMA !!!!

 

AIR Raziel

 

Vi aspettavate la sconfitta?

 

Non ci aspettavamo nulla, se non di divertirci e così è stato, una splendida esperienza. anche perchè siam andati a Roma con lo scopo sopratutto di incontrarci divertirci e dare il meglio, il resto sarebbe stato tutto un incognita e complimenti ai miei ragazzi per come han giocato e ai tri che hanno vinto.

 

H4C Sefiol e MiT Finalyoko

 

Siete arrivati alle semifinali, siete soddisftatti di questo vostro risultato, vi aspettavate di meglio? Avreste voluto giocare contro qualche team in particolare?

 

H4C Sefiol: No, non siamo soddisfatti del risultato, non tanto per il risultato in sé ma per la presentazione che l’ha accompagnato: avremmo potuto giocare molto meglio, ed una volta che giochi bene anche se perdi non puoi recriminare niente.
Per quanto riguarda il team che avremmo voluto affrontare, personalmente, avrei voluto affrontate i MiT solo per scontrarmi contro il mio ex-capitano (MiT Finalyoko) e poi sfotterlo in caso di mia vittoria 😛
Poi è sempre un piacere affrontare i TRI e tentare il colpaccio contro Asklar!

MiT Finalyoko: Diciamo che si sperava in qualcosa di più ma il nostro team è acerbo causa vari cambi/rinuncie etc… ed era da 1 mese e mezzo che giocavamo assieme con questa lineup. Arrivare alle semifinali è cmq un buon risultato, diciamo che siamo usciti con “onore”.
Sarebbe stato bello arrivare in finale con i TRI o H4C, ma d’altronde chi non avrebbe voluto arrivarci ? 🙂 alla fine molti team sono stati già “sfidati” online, quindi 1 fra H4C – TRI – AIR sarebbe andato bene.

 

Licia ヾ(≧∇≦*)ゝ

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.