L’E3 2011 è in piena attività, ed oggi i ragazzi di Gamespot sono stati convocati dalla Riot Games per mostrare in anteprima alcuni contenuti in arrivo su League of Legends. Travis George, produttore capo del gioco, ci ha parlato di tre dei prossimi campioni, e di una modalità spettatore. “La nostra linea guida per il gioco è quella di creare un qualcosa che invogli i giocatori a spenderci dei soldi, per questo abbiamo molte persone a lavoro su altre feature che non riguardano solo i campioni.”

Tre dei campioni su cui stanno lavorando sono Yorick, the Grave Digger; Leona, the Radiant Dawn; e Skarner, the Cystal Vanguard. Yorick rappresenta l’archetipo del negromante. Il concetto alla base è molto simile alle aure di Sona o alle stance di Udyr, Yorick si basa sul mantenere in armonia tre abilità. Ognuna di queste abilità evoca un ghoul, la cui vita è molto breve ed attacca i campioni nemici. Appena evocato un ghoul Yorick attiva un effetto, ed ogni tipo di ghoul ha le sue peculiarità. Il primo, decay ghoul, provoca una piccola esplosione e rallenta i nemici all’atto dell’evocazione. Questo ghoul in sè ha una sua aura che rallenta i nemici e parte subito alla ricerca di un bersaglio da attaccare.

Gli altri due ghoul, ravenous e spectral, sono ancora in lavorazione ma garantiranno bonus al life steal ed all’attack speed. La passiva di Yorick ne aumneterà le statistiche finchè un ghoul è attivo sul campo. Questo renderà necessario alternarne l’evocazioni per massimizzarne l’effetto. Infine, la sua ultimate è stata concepita per essere uno skill shot che evoca una linea di scheletri da sotto terra che bloccheranno i campioni. Quest’abilità potrebbe essere modificata in modo che i ghoul vicini attacchino i campioni bloccati, ma è ancora in lavorazione.

Dal momento che Leona e Skarner sono ancora in fase di sviluppo non ci è stata data l’opportunità di vederli in azione. A caratteri generali, Leona è la risposta della Riot alle continue richieste della community per un vero Tank donna (ci dispiace Kayle). Il concept del campione ruota intorno al sole, con molto crowd control. Questo culmina nella sua ultimate: un nuke con raggio globale che inizialmente rallenta i campioni colpiti dall’accecante raggio di sole. Ed in seguito un’esplosione solare danneggerà e causerà uno Stun a tutti i campioni colpiti. Skarner è un gigantesco, scorpione viola fatto di cristalli e concepito per distruggere un singolo campione alla volta tenendo gli altri lontani. George ci ha voluto anticipare che il campione probabilmente sarà in grado di avvicinare a sè un campione con la sua coda.

In aggiunta a questi nuovi campioni, ci è stata mostrata la modalità spettatore. Mentre effettuavano ricerche sul come avrebbero dovuto mostrare le informazioni ai giocatori, George ed il suo team si sono rivolti all’ESPN ed altri sport trasmessi in televisione. Nella parte alta vi è un grosso tabellone che mostra le uccisioni per entrambi i team, oltre a gold e torri distrutte. Ai lati ci sono due liste dei campioni in campo, con icone che indicano le summoner spell e lo stato delle loro ultimate. Infine, in basso vi è una scoreboard che può essere disattivata, così come una chat ed una minimappa.

Per prevenire l’abuso di questa modalità, vi sarà un ritardo di circa un minuto nella visualizzazione della partita (i numeri saranno sicuramente ritoccati). Inoltre la Riot sta ancora decidendo su quante persone saranno in grado di vedere un match contemporaneamente, al momento sarà supportato un solo spettatore. Queste e molte altre aggiunte che George moriva dalla voglia di raccontarci, dovrebbero essere rilasciate al pubblico entro la fine dell’anno.

 

Fonte: Gamespot

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.